Il linguaggio dei fiori

narcissus tazetta subsp aureus giunchiglia gialla001.JPG LA GIUNCHIGLIA

Il suo nome è un diminuitivo di giunco , il quale dal canto suo, designa una pianta dal lungo stelo flessibile che cresce nei luoghi umidi.In realtà si tratta di una specie di narciso che fiorisce a primavera nei campi e nei prati con graziosissimi fiori gialli.Alla giunchiglia si ricollega innanzitutto un potente simbolo di fortuna e felicità, senza dubbio perchè la sua fioritura è una delle più precoci della primavera e perchè in tal modo precede e annuncia la rinascita della natura che si verifica nel corso di questa stagione. Offritene tra il 19 e il 25 febbraio, anche se non è ancora la sua stagione, e forse proprio perchè se ne anticipa la fioritura, è evidentemente pegno di grande felicità di gioia , e dunque di opportunità e di vantaggi per colui o colei che ne riceve un mazzo.Tuttavia dovete anche sapere che questo fiore simboleggia ,comunemente il desiderio.Offritene allora un mazzo se volete augurare a una persona fortuna, ricchezza o prosperità, ma se volete esprimerle desiderio amoroso che vi ispira,regalategliene una sola.

 

 

oleandro_1.jpg L’OLEANDRO

 

Esistono lauri di ogni genere, il lauro tino, il lauro ceraso,l’alloro ,e il famoso olendro di cui ci occupiamo qui.Tutti derivano dal famoso lauro il cui nome di origine mediterraneo non significa altro quel che essa designa cioè il fogliame di questo arbusto.Come è noto, in Grecia e a Roma si coronavano  i vincitori con un ramo di lauro intrecciato.Ed è per questo che la parola ”laureato”ha la stessa origine etimologica del lauro.Questa pianta è da sempre simbolo di vittoria,indubbiamente per il suo profumo ma anche perchè i Greci bruciavano rami di lauro in occasione del culto che riservavano ad  Apollo dio solare, il crepitio e lo scintillio dei quali non potevano fare a meno di ricordare i raggi del sole. Tuttavia, anche se l’oleandro come il lauro  comune  è simbolo di vittoria, di trionfo , di successo, di riconoscenza o d’onore, nel linguaggio dei fiori, si può offrirlo per sottolineare la sincerità delle proprie intenzionie dei propri sentimenti oppure per dire a qualcuno che siamo stati sedotti da lui.Ciò è ancor più vero se questi fiori rosa, ma anche bianchi , e gialli o rossi vengono regalati nella settimana dal 6 al 12 agosto.

Il linguaggio dei fioriultima modifica: 2009-03-13T22:52:00+00:00da cucciola-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento