Il linguaggio dei fiori

34dsaqg giglio.jpg IL GIGLIO

Conosciuto da oltre 3000 anni,è uno tra i più antichi fiori coltivati, diffuso nell’antico  Egitto , ma anche in Cina e in Giappone.La specie più nota è il giglio bianco anche detto ”giglio di Sant’Antonio”.Il fiore di giglio dai sei petali bianchi veniva spesso rappresentato sui vasi e sulle terracotte cretesi d’epoca minoica.Il giglio da sempre simbolo di purezza e di bellezza.Si comprendde dunque il motivo per cui , nel XII secolo, quello che già veniva chiamato il fiore della Vergine, venne scelto da luigi VII, senza dubbio allo scopo di compiacere la sua pia sposa Eleonora d’Aquitania che tanto amava la Vergine, per rappresentare lo stentardo della famiglia reale:tre fiori di giglio d’oro rappresentati su un fondo azzurro.Questo fiore cosi celebre e celebrato, esemplare , quasi canonico, che è spesso stato  scelto per indicare altri fiori, come ad esempio, il mughetto, chiamato ”giglio della valle” o ”giglio di maggio”, l’amarillide anche detto ”giglio di San Giacomo”oppure la ninfea  nota come ”giglio dello stagno”.E’ sufficiente contemplare un giglio ma anche respirare il suo profumo forte e avvincente per comprendere da dove provengono quei simboli di purezza e di candore da un lato, e di prestigio, di maestà dall’altro a cui questo fiore da sempre vene associato.Pertanto ,se si vuole  dar prova di nobiltà di cuore o di purezza di sentimenti, non si deve far altro che offrire un mazzo di gigli tra il 16 e il 22 luglio.


Magnolia_grandiflora.jpg



LA MAGNOLIA
La magnolia è un albero provvisto di fiori unici e sparsi, disposti a spirale,i cui petali offrono un misto delicato di bianco, di rosa e verde acqua ed emanano un profumo sottile e soave in cui si mescolano il sapore della  rosa e dell’arancio.Fu il botanico Carlo Plumier che, all’inizio  del XVIII secolo battezzò questo alberello originario dell’Asia e dell’America dal nome di Pierre Magnol uno dei suoi colleghi di botanica.Questo bellissimo fiore dal profumo inebriante , è simbolo di forza intesa però non come forza  fisica, bensi morale  e interiore.Pertanto se si vuole mandare un messaggio  di costanza e di fedeltà alla persona a noi cara, questo non potrebbe essere meglio rappresentata che da un mazzo di fiori di magnolia, sopratutto se esso viene offerto nel periodo che va  dal 13 al 19 agosto.

Glitter Graphics – GlitterLive.com

Il linguaggio dei fioriultima modifica: 2009-03-20T20:36:00+00:00da cucciola-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento