le leggende dei fiori

  IL GERANIO L’origine etimologica greca del suo nome ,geranion, che significa ”becco di gru” ci dice che questa pianta è stata battezzata col nome dell’uccello trampoliere il cui segno distintivo è quello di ergersi frequentemente in piedi su una sola zampa tenendo l’altra sollevata e piegata lungo il corpo ,è perchè esiste una somiglianza tra la forma  del suo … Continua a leggere

presagi e tradizioni

LA GINESTRA I grandi fiori gialli e spinosi di quest’arbusto, riuniti a fitti grappoli o a cespuglio,sono assai familiari in Europa, ma anche in Africa e in Asia.Non è per’altro impossibile che, etimologcamente, il suo nome sia d’origine araba.Nota da tempo immemorabile per le sue virtù medicinali- con decotto della sua radice è possibile guarire l’idropisia-questa pianta occupa un posto … Continua a leggere

Il linguaggio dei fiori

LA FRESIA Questa bella pianta originaria dell’Africa del Sud,dai fiori gialli, bianchi o rossi disposti a grappoli alla sommità di uno stelo quasi sprovvisto di foglie,deve il suo nome al medico tedesco  il dottor Freese,che la introdusse in Europa verso la fine del XIX secolo.Si sa ben poco di questa pianta .Infatti se il dottor Freese l’ha giudicata sufficientemente bella, … Continua a leggere

presagi e tradizioni

LA ROSA CANINA La rosa canina è una pianta che certamente non manca di spine.Se ne erano accorti i Romani, dato che la battezzarono AQUILENTUM derivato da ACULENTUM,cioè munita di spine,Il suo fiore rosa a 5 petali soprannominato anche” rosa di macchia” , che è considerato dai botanici , l’antenato della rosa.Da un frutto da cui si ricava uno sciroppo … Continua a leggere

presagi e tradizioni

LA DIGITALE Il suo nome ,di origine latina è evidentemente  in analogia con il dito e significa”dello spessore di un dito”.Infatti,ognuno dei fiori a corolla tubolosa di questa pianta dalle virtù, d’altro canto temibili , a volte mortali,o benefiche, a seconda dell’uso che se ne fa,ricorda la forma di un dito o di un ditale.Quindi, come il ciclamino , la … Continua a leggere

Ttradizioni e simboli

               LA DALIA Fu verso la fine del XVIII secolo tra i pochi indios sopravvissuti alla cristianizzazione e alla civilizzazione della  loro cultura, prima tolteca , poi azteca che il botanico svedese Adrea Dahl vide e raccolse per la prima volta, questa pianta dai fiori stupendi,che cresceva in Messico,e di cui gli Indios stessi si ornavano nelle loro feste religiose … Continua a leggere

presagi e tradizioni

                        IL CROCO Duemila anni prima della nostra era,gli Accadi chiamavano già questo fiore KURKANù .Gli Ebrei,  da parte loro, gli diedero il nome di KARKOM.Più tardi i Greci lo chiamarono KROKOS ed è da quest’ultimo nome-che vuol dire zafferano-che deriva il crocus latino il cui significato è ”zafferano”.questo bel fiore che si apre quando il sole splende in cielo … Continua a leggere

le leggende dei fiori

             LA CLEMATIDE Questo fiore profumato appare nel cuore dell’estate.E’ provvisto di lunghi e fini contorni piumati-che gli procurarono il soprannome di ”barba di Dio”- lungo uno stelo che può raggiungere i 30 metri di altezza e si inerpica sulle colline sassose e gessose delle regioni meridionali.Il suo nome deriva dal greco Kléma che indica il tralcio della vigna.L’ etimologia … Continua a leggere

le leggende dei fiori

                   IL CAPRIFOGLIO Come suggerisce l’origine latina del suo nome -caper-”corpo”-folium-”foglia”, è semplicemente la foglia per cui vanno matte le capre, che trovano facilmenye questa pianta in quanto essendo una rampicante, cresce attorno ai rami , tronchi, cespugli e sui muri.E’ stata soprannominata dunque ”erba per le capre” ma anche”fior di miele”;quest’ultimo appellativo le è stato conferito non per il … Continua a leggere